10 Consigli per le tue foto su Airbnb nel 2020

Michelangelo Matteoda
6 min readFeb 8, 2018
Immagine del letto di casa — da notare il particolare delle lenzuola in disordine naturale

Airbnb nel 2017 ha cambiato il limite delle immagini che un annuncio può avere ed ora è possibile scorrere le foto senza entrare nell’annuncio. Diventa cruciale invitare con il nostro portfolio d’immagini, il visitatore a scoprire di più sul nostro annuncio.

Di conseguenza è facile desumere quale possa essere la valenza delle foto in un portale online come quello di Airbnb. Infatti, dato che una delle funzioni primarie del sito Airbnb è propriamente quella di mettere in contatto chi cerca e chi propone una forma di alloggio per periodi brevi, è immaginabile prevedere di inserire delle foto nel proprio annuncio.

Con gli acquisti da mobile in crescita come anche il settore dell’acquisto on-demand, sempre più persone cercano di concludere il loro processo di acquisto in maniera veloce e immediata. Basti pensare che il tempo medio di utilizzo dell’app Airbnb è intorno agli 11 minuti per sessione.

Oltretutto di recente Airbnb ha implementato lo scorrimento delle immagini direttamente senza entrare dentro l’annuncio.

Quindi, se effettivamente si vuole raggiungere il proprio obiettivo nel web marketing turistico è importante avere le idee chiare e il ricevere alcuni semplici, ma importanti consigli per le foto Airbnb può rivelarsi la mossa vincente.

L’importanza di una buona foto

Quando si pensa alle foto su Airbnb, è importante ricordare che l’immagine che si vuole utilizzare deve assolutamente corrispondere alla realtà.

Già verso la metà del primo decennio del XXI secolo, Alex Todorov, del dipartimento di psicologia dell’Università di Princeton, e i suoi collaboratori, avevano evidenziato come per il cervello umano sia sufficiente un decimo di secondo per determinare l’esistenza o meno della qualità attrattiva in una immagine. In altri termini, lo studio compiuto illustra come il nostro cervello sia in grado di rispondere in modo intuitivo a un’immagine e che le nostre capacità di ragionamento non hanno tempo per influenzarne la reazione.

Ecco spiegata la ragione dell’importanza di una buona foto per avere successo con il proprio annuncio su Airbnb.

La rilevanza della foto come risposta a una naturale esigenza

È impossibile entrare nel merito dei consigli per foto Airbnb, senza prima aver ben chiarito come la visione di foto sia la migliore risposta ad una naturale esigenza come lo è la curiosità.

Non si può, poi, dimenticare come il potere di una immagine fotografica sia in grado di influenzare e relazionare i vari livelli della comunicazione, divenendone un elemento centrale nella nostra vita di tutti i giorni.

Dato che inserire un annuncio su Airbnb è, innegabilmente, una forma di marketing, è necessario, perciò, saper prendere la giusta direzione. Di conseguenza, andando a creare una raccolta di foto, si deve creare un feeling, ovvero una sintonia immediata e intensa, in grado di catturare l’attenzione di ogni potenziale cliente.

Ma come poter trasmettere questo sentimento attraverso un’immagine autentica e ricca di look vincente?

Da notare l’angolo dello scatto e la proporzione degli spazi nella foto

In generale, degli annunci corroborati da belle foto attraggono maggiormente e, quindi, più possibili prenotazioni, essendo in grado di fornire una visione completa e totale. Tuttavia, non si può solamente pensare di creare un qualcosa di stupefacente al solo fine di soddisfare aspettative a cui è, invece, impossibile dare soddisfazione.

Pertanto, è bene illustrare la verità, creando un qualcosa che sia allettante e di veritiero. Riassumendo una buona foto deve:

vendere e allettare

riassumere

e ispirare.

Quindi, vediamo alcuni dei consigli pratici per foto Airbnb.

10 consigli per scattare ottime foto per un annuncio Airbnb

1. Organizzazione in primis e originalità

Come primo consiglio per scattare foto da inserire su Airbnb, vi è quello relativo al tempo da impiegare per organizzarsi. Infatti, facendo ciò risulterà molto più facile e agevole presentare al meglio il proprio alloggio e mettere in evidenza i pregi che esso è in grado di offrire.

Tra i vari consigli per le foto Airbnb che si possono dare, vi è quello relativo alla originalità. Se è fondamentale creare un qualcosa che sia veramente d’effetto, si deve, parimenti, rammentare che il troppo stroppia. Eccessive foto, magari alcune ridondanti, in effetti, possono facilmente diventare controproducenti.

In media per ogni annuncio una persona guarda le prime 10 foto. Disponetele quindi con cura e astuzia. D’altra parte, come solevano dire i nostri antichi padri latini, “In medio stat virtus”.

Altri consigli utili sul come scattare ottime foto per un annuncio su Airbnb sono:

2. Tenere a mente il proprio target

Non smetteremo mai di ripeterlo. Se è vero che l’annuncio non è per tutti, così pure devono esserlo le proprie foto. Fai e disponi le foto sempre avendo in mente a chi è diretto il tuo annuncio e chi devi convincere.

3. La risoluzione delle foto da inserire nell’annuncio Airbnb

L’importanza della risoluzione è fondamentale. Dato ciò, sarà bene scattare delle foto che presentino una dimensione minima almeno di 1024 x 683 pixel.

4. È meglio scattare foto orizzontali

Se si intende seguire dei validi consigli per foto Airbnb, allora sarà bene ricordarsi che per promuovere il proprio spazio è ottimale realizzare delle foto orizzontali. Questo, inoltre, è accertato dalle numerose ricerche effettuate.

5. Scattare le foto di giorno

Certamente le foto notturne sono romantiche. Ma dato che si vuol fare vedere cosa si intende fornire come alloggio, sarà bene allora fare i proprio scatti di giorno, magari accrescendo l’illuminazione con l’ausilio di luci più potenti. Il cliente deve vedere e non immaginare.

6. Mettere in evidenza i punti di forza

L’arma segreta e, per molti versi, la sommatoria di tutti i possibili consigli per foto Airbnb, è propriamente racchiusa nel saper mettere, nella dovuta evidenza, in primo piano i servizi unici che si propongono. Non è, perciò, da sottovalutare l’importanza di andare a mettere, con la dovuta perizia e attenzione, fotografie che sappiano evidenziare tutti i vari punti di forza della propria offerta.

7. La planimetria

Poiché l’immagine di una stanza, di un particolare o di uno scorcio potrebbero non rendere effettivamente l’idea di cosa si sta offrendo nel suo complesso, è sempre una buona idea pubblicare anche la planimetria dell’appartamento. In questo modo il possibile cliente potrà aver modo di esaminare meglio le dimensioni e la disposizione delle stanze e anche di eventuali balconi, terrazze, giardino e magari e di servizi quali lavanderia, toilette, piscina, sauna, palestra e così via.

8. Screenshot della velocità del wifi

Quanto è veloce il tuo wifi? Al giorno d’oggi sempre più persone vogliono avere il wifi in casa e wifi veloce, ma averlo scritto nella descrizione non è abbastanza. Allegate uno screenshot da questo sito dopo averlo testato.

9. Allestire il set fotografico

Come disse Henry Ford, “la pubblicità è l’anima del commercio”. Pertanto, rendiamo invitante la sistemazione creando un attento e curato set fotografico.

10. Adatta le immagini a seconda delle FAQ che ricevi

Che domande ti fanno i tuoi clienti più spesso? Che dubbi? Possono essere risposte con una foto che risponda ai loro dubbi? Mi é capitato di recente di vedere annunci con lo screenshot di google maps per aiutare il potenziale ospite a comprendere dove stava la casa.

In conclusione, la foto non deve essere un elemento “accessorio” in un annuncio su Airbnb, ma l’elemento cardine dell’annuncio stesso. Una foto vale più di mille parole.

Se lo scattare foto non è una propria abilità, ci si può sempre rivolgere a qualche professionista del settore, in quanto si tratta di un investimento per far decollare la propria offerta alloggiativa. Airbnb per esempio aveva un servizio di fotografia gratuito di recente diventato a pagamento.

In alternativa è il caso di rammentare che è possibile approfittare anche di ottimi servizi di fotografia a prezzi scontati e concorrenziali approfittando del celebre portale Groupon o di altri servizi simili.

Ricordate che l’abilità con Photoshop, i filtri e la luce particolare può ridare vita ad una foto spenta

--

--

Michelangelo Matteoda

Seo & Sem professional - Focused on Ecommerce, and Web Marketing projects in the tourism and hospitality sector. Find more at: http://www.weorizon.com/